Discussione: informazione contratti vendita immbile

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

rosario82
Utente registrato
11/03/2010
10:44:39
salve,
sono nuovo in questo forum e gradivo un aiuto, abbiamo acquistato tutti i condomini un appartamento ciascuno in condominio, dove vorremmo applicare le scale millesimali, ma vi è un problema! nel sottosuolo del condominio vi sono i garace in totale 19 ma solamente 9 sono stati acquistati, quindi i dieci restanti appartengono al costruttore. il costruttore nel contratto ha scritto che lui si astiene al pagamento del condominio e noi come fessi non abbiamo fatto caso a questa dicitura, perchè come voi ben sapete quando si fa un contratto la lettura e veloce e non si riesce a capire e poi per colpa dell'emozione di acquisto non ci fai caso ,ma quando arrivi a casa si. ora la mia domanda è questa: si può astenere alle spese condominiali il costruttore? vi è un modo per poter risolvere il problema? con il ringraziarvi del vostro aiuto via auguro cordiali saluti.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

pierozaccaria

Utente semplice
2 interventi
11/03/2010 14:52:29
Avendo acquistato dal costruttore, quindi suppongo con il regolamento condominiale allegato al rogito, mi sembra che qui ci troviamo di fronte ad un regolamento di origine contrattuale.

I criteri di ripartizione delle spese, (previste dal codice civile agli art. 1123.1124.1125.1126 e 1118), sono derogabili solo e soltanto sulla base di una clausola di natura "contrattuale "contenuta nel regolamento condominiale di origine "contrattuale" (come mi sembra di capire è il caso in essere) oppure da una delibera assunta all'unanimità dai condomini in deroga ai criteri di ripartizione voluti dalla legge civile sopracitata.
Perciò, sembrerebbe che il costruttore (furbo) si sia premunito all'origine, imponendo in sede di compravendita l'accettazione da parte di tutti i nuovi condomini della clausola di natura contrattuale che lo esonera dal riparto delle spese condominiali.
Cordialità
Piero Zaccaria
null

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
11/03/2010 19:27:57
Ne abbiamo parlato decine di volte nel forum, dove ho inserito anche precisi riferimenti giurisprudenziali.

Per evitare di trascrivere sempre le stesse cose, ho riportato tutto qui:

http://www.condomini.altervista.org/EsoneroSpeseCostruttore.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
vendita 50% proprietà indivisa
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
vendita appartamento con spazio condominiale annesso recintato da diversi anni
possibilità di firmare due contratti allo stesso tempo
vendita casa a due acquirenti contemporaneamente
contratti locazione non registrato
compravendita immobiliare e mancanza agibilita'
vendita all asta immobile per disaccordo eredi
responsabilità per scorretta informazione del proprietario in sede contrattuale
compravendita con domanda giudiziale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading