Discussione: Tecnico certificato per lavori sui tubi del gas

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
20/12/2005
22:37:36
buonasera,
penso che sia il forum corretto per scrivere la seguente questione.

Non riguarda tanto il condominio quanto la casa in generale.

Un tecnico e' venuto a casa mia per dei lavori di collegamento (allacciamento) dei tubi del gas alla nuova cucina, in pratica ha allacciato il tubo del gas esistente ai fornelli , usando materiali da lui acquistati (tubi di gomma etc).

Ho chiesto se doveva rilasciarmi una qualche certificazione cartacea per il lavoro svolto, in termini di standard di sicurezza, e mi ha risposto di no.

In pratica voglio capire se il tecnico , che si presume sia un tecnico qualificato, debba rilasciarmi un certificato di sicurezza dal momento che ha messo mani alle tubature del gas.

Insomma, il tecnico ha collegato il gas ai fornelli, pertanto penso sia un diritto avere una certificazione che il lavoro sia stato effettuato a norma di sicurezza, e con materiali a norma.

Che consigli mi date in merito?

Anche riferimenti normativi sono graditi, poi vado a leggermi io :)

buona serata e grazie !



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
20/12/2005 23:58:23
Buonasera Juri

La legge cui fare riferimento è la 46/90 che trovi qui:
http://www.condomini.altervista.org/Legge4690.htm

Sono convinto che la sostituzione del tubo di gomma del gas per la cucina, tubo che viene venduto in qualsiasi ferramenta e che ha stampigliata la durata quinquennale, sia un lavoro come il semplice cambio di una lampadina.
Certo che se una persona non è in grado di cambiare la lampadina sicuramente avrà difficoltà anche a cambiare il tubo.
Non credo si debba chiedere ad un tecnico di rilasciare un documento di certificazione per il cambio di una lampadina ..........

Solo per fare una battuta: l'ultima volta che è stato cambiato il tubo del gas per la cucina a casa mia, il lavoretto l'ha fatto mia moglie, io ho solo controllato che le due fascette stringitubo fossero state strette correttamente "lavoro perfetto" (non ho neanche chiesto il documento di certificazione a mia moglie).

Nel tuo caso, l'unica cosa che potevi chiedere al tecnico riguardava gli articoli 2 e 3 della legge che ti ho proposto sopra.

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
21/12/2005 00:40:45
grazie claistron,
capisco benissimo e concordo con te che sia un intervento semplice, ma visto che una buona parte di persone non si mette ad allacciare il tubo del gas alla nuova cucina, e considerato che molte persone non sanno certo verificare (come hai fatto tu) se le 'fascette' sono strette correttamente, penso sia lecito chiedersi su che base ci si vada a fidare dell'intervento effettuato.

Si parla pur sempre di gas, e ovviamente ci si augura che la 'posa' del tubo, seppur sia una cosa da niente per molti, venga fatta da persona abilitata secondo le norme correnti (ad esempio non saremmo felici di trovare un tecnico che mette un tubo vecchio o fuori norma, magari passante vicino a fonti di calore, o magari stretto in modo fittizio) :))

saltare in aria non e' aspirazione di nessuno :P



tuttavia mi riferivo in particolare a un attestato che mi tuteli nel caso l'intervento fatto in malo modo causi dei danni a seguito di fuoriuscita di gas.

Capisco benissimo il senso delle tue battute che apprezzo :)
Tuttavia sai com'e...siamo in un paese per certi versi molto strano .. in cui taluni fanno interventi senza alcuna certificazione o titolo, a rischio di ignari cittadini 'paganti' :)

basti pensare che una grossa % di lavori , anche a rischio, (es. impianti di gas, caldaie , etc) vengono proposti dal professionista "in nero", figuriamoci se ci si puo ' aspettare il rispetto delle norme di sicurezza.

cmq dai , ti ringrazio della legge, che sicuramente mi e' illuminante per il caso in questione :)

un salutissimo ! complimenti




Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
21/12/2005 08:09:24
Capisco ed apprezzo la tua richiesta di sicurezza.

La 46/90 è stata fatta apposta. La richiesta al professionista del titolo abilitativo può essere il deterrente al proliferare di pseudo tecnici.

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
26/12/2005 15:16:01
la legge 46/90 sulla sicurezza in materia di impianti e' consultabile anche qui:

legge 49/90 impianti

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
pretesa di approvare tabelle millesimali prima dei lavori straordinari
orario per lavori appartamento
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
certificato destinazione urbanistica
lavori impianto idraulico e scarichi
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
delibera per lavori su area verde extracondominiale
lavori condominiali parti comuni e non
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
lavori su terrazzo di proprietà esclusiva
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading