Discussione: Prestito per ristrutturazione casa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

tundercut
Utente registrato
15/07/2009
13:10:13
Salve,avrei bisogno di un chiarimento:nel 2007
io e la mia compagna, abbiamo deciso di ristrutturare internamente una casa di mia proprità per
iniziare a convivere. Per fare ciò abbiamo acceso un mutuo cointestato, e tramite una scrittura privata lei ha messo a disposizione una somma di 30000 euro. Ora il rapporto si è
deteriorato e siamo prossimi alla separazione.
La mia domanda è:i 30000 euro che lei mi ha dato come devo restituirli? Devo applicare un tasso di interesse attuale oppure vanno calcolati sulle spese fatte e rivalutati sul valore dell'immobile? E il mutuo cointestato
dovrò pagarlo solo io propritario dell'immobile?

Grazie a chi mi risponde.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
15/07/2009 13:40:21
Se la compagna ha utilizzato e goduto (con te) l'immobile ristrutturato in oggetto, di norma non potrebbe richiedere nessun interesse sulla somma da lei messa a disposizione.

Pe la variazione nell'intestazione del mutuo dovrai parlarne con la banca, potrebbe infatti rifiutarsi di concederti la variazione dell'intestazione del mutuo a singola persona (se non solvibile).
Presumo comunque che non dovrebbero esserci problemi.

Rispondi


tundercut

Utente semplice
2 interventi
15/07/2009 21:18:31
Ok grazie, ma per quanto riguarda il mutuo cointestato, lei
ha l'obbligo di pagare metà della rata?

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
15/07/2009 22:41:25
Per legge sui mutui cointestati vige l'obbligo di solidarietà.

Se uno dei cointestatari non paga la propria quota, dovrà essere l'altro a farsene carico, la banca non ha problemi, può sempre pignorare il bene sul quale vanta l' ipoteca attivata contrestualmente all'erogazione del mutuo.

Rispondi


tundercut

Utente semplice
2 interventi
20/07/2009 21:54:36
Sono stato da un 'avvocato per un' altra causa e ho fatto la stessa domanda. In questo caso l'avvocato mi ha risposto che se l'immobile dopo la ristrutturazione ne ha tratto beneficio in termini di valore bisogna tenerne conto.In più secondo lui, devo restituire anche la metà del mutuo che lei ha pagato fino a oggi.
E giusto quanto afferma? Sono un pò confuso e non so cosa fare.

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
21/07/2009 06:58:08
L'avvocato ha correttamente espresso la norma in vigore.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
ampliamento autorizzato dall'assemblea con ex legge "piano casa"
causa e spese straordinarie pendenti in acquisto casa
vendita casa a due acquirenti contemporaneamente
mia madre mi ha intestato una casa (rivelatasi abusiva) quando ero minorenne...
bar sotto casa con clienti rumorosi.
tutela proprietà casa cointestata ma pagata da unica parte
metodo suddivisione spese di ristrutturazione facciata
porta di casa serrata
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading