Discussione: inquilino moroso oltre due mensilità

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

ARCANGELO.CALO
Utente registrato
30/05/2009
23:52:07
Salve
mi trovo davanti ad un bivio:
il mio inquilino è moroso di due mensilità ed nonostante i miei solleciti non ha provveduto a sanare i canoni.
Posso adire le vie legali per la risoluzione del contratto ?
Ma in concomitanza sarà emesso un ordine di sfratto esecutivo unitamente al decreto di ingiunzione per il recupero del credito dovuto ?
Oppure dovrò intraprendere una successiva azione legale ?
E' vero che nel frattempo dovrò corrispendere al fisco l'IRPEF come se incassassi l'affitto?
Quindi oltre al danno anche la beffa ?
RingraziodoLa sin d'ora, sono certo di ricevre un suo fattivo supporto.
Sig. Arcangelo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10204 interventi
31/05/2009 12:37:18
Dovrai rifolgerti necessariamente all'avvocato.

La procedura di sfratto è opportuno sia contestuale al ricorso giudiziario per il recupero della morosità.

In caso di morosità, lo sfratto viene portato a termine in modo veloce a meno che sussistano ostacoli inerenti la composizione familiare dell'inquilino (ultrasessantacinquenni, disabili, particolari provblematiche dovute all'attività lavorativa, ecc.) per le quali il giudice di norma concede proroghe semestrali rinnovabili.

Come recitato dalla Cassazione in ossequio alla pronuncia della Corte Costituzionale, quando la locazione sia cessata per scadenza del termine (art. 1596 cod. civ.) ed il locatore pretenda la restituzione essendo in mora il locatario per il relativo obbligo, ovvero quando si sia verificata una qualsiasi causa di risoluzione del contratto, ivi comprese quelle di inadempimento in presenza di clausola risolutiva espressa e di dichiarazione di avvalersi della clausola (art. 1456 cod. civ.), o di risoluzione a seguito di diffida ad adempiere (art. 1454 cod. civ.), il citato riferimento al reddito locativo non sarà più «praticabile», tornando in vigore la rendita catastale. Queste conclusioni sono state ampiamente recepite dalla Cassazione (sent. n. 12905/07, n. 24444/05 e n. 6911/02). In sostanza, seguendo le indicazioni della Corte costituzionale (e come da precise istruzioni operative impartite già a suo tempo dalla Confedilizia) la tassa sui redditi da locazione non è più dovuta alla «conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore».

Rispondi


ARCANGELO.CALO

Utente avanzato
10 interventi
31/05/2009 17:58:47
La ringranzio per l'easustiva ed tempestiva risposta, replico solo su un aspetto:
Le categorie sociali, per cui il giudice può concedere proroghe anche rinnovabili, rientrano nel caso di finita locazione, non per morosità.
Voglio dire se un nucleo famigliare ha un invalido, il giudice può concedere proroghe, fermo restando che il conduttore continui ad adempiere al suo dovere.
Un ultima domanda:
Essendo per me l'unica proprietà posseduta ed avendo un nucleo famigliare con tre minore in tenera età, questo può costituire un motivo in più per accellerare i tempi di sfratto ?

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
31/05/2009 20:48:59
Sta tutto alla decisione del giudice.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
costruttore rivendica proprieta' dei posti auto pertinenziali dopo oltre 50 anni
spese tra inquilino e proprietario
partecipazione inquilino ad assemblea straordinaria relativa a lavori da eseguire nel suo appartame
iniziative dell'amministratore per condomino moroso
distacco dell'acqua per condòmino moroso: altro condòmino può chiedere il risarcimento?
conduttore moroso: distacco utenze
competenza temporale partecipazione spese condominiali x inquilino
spese condominiali a carico dell'inquilino
atti ingiuntivi condomino moroso
porocedura per fare uscire un'inquilino per mancato/ritardo di pagamento
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading