Discussione: Devo costruire la casa sotto la servitù dell'ENEL

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

deborah79
Utente registrato
02/04/2009
22:08:20
Buongiorno e scusate la goffaggine, sono nuova del forum. Il mio problema è questo: ho un terreno fabbricabile dove passano i cavi di bassa tensione dell'ENEL. Il traliccio di ferro è posto su un terreno accanto al mio e dall'altra parte della strada c'è il palo di cemento. Insomma non ho niente a terra, solo i cavi che passano al centro del mio terreno. Ora devo far fare i progetti della casa al mio geometra e mi sto informando se posso far interrare i cavi o fare passare i cavi a un lato del terreno. Dopo mesi di ricerche ho trovato questa legge:art 122 , REGIO DECRETO 11 dicembre 1933, n. 1775
"L'imposizione della servitù di elettrodotto non determina alcuna perdita di proprietà o di possesso del fondo servente.
Le imposte prediali e gli altri pesi inerenti al fondo rimangono in tutto a carico del proprietario di esso.
Il proprietario non può in alcun modo diminuire l'uso della servitù o renderlo più incomodo. Del pari l'utente non può fare cosa alcuna che aggravi la servitù.
Tuttavia, salvo le diverse pattuizioni che si siano stipulate all'atto della costituzione della servitù, il proprietario ha facoltà di eseguire sul suo fondo qualunque innovazione, costruzione o impianto, ancorché essi obblighino l'esercente dell'elettrodotto a rimuovere o collocare diversamente le condutture e gli appoggi, senza che per ciò sia tenuto ad alcun indennizzo o rimborso a favore dell'esercente medesimo.
In tali casi il proprietario, deve offrire all'esercente, in quanto sia possibile, altro luogo adatto all'esercizio della servitù.
Il cambiamento di luogo per l'esercizio della servitù può essere parimenti richiesto dall'utente, se questo provi che esso riesce per lui di notevole vantaggio e non di danno al fondo."
Mi chiedevo, visto che è del 1933 come faccio a sapere se sono state apportate delle modifiche?
E nel caso in cui sia veramente così (serebbe una f***ta!)come faccio a sapere se sono state fatte diverse pattuizioni stipulate all'atto della costituzione della servitù?
Mio suocero ha comprato il terreno 10 anni fa circa con la servitù già esistente.
Vi ringrazio tanto anticipatamente per qualsiasi risposta.null



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
invito alla negoziazione assistita sottoscritto "solo" dall'avvocato
denuncia furto in casa
servitù di passaggio e occupazione parti comuni
furto in casa,sospetto ambulanza
servitù e indennizzo
retta del padre in casa di riposo
acquisto casa: clausola "salvo accettazione mutuo"
servitù per canna fumaria e finestra
intestazione casa con mutuo al figlio: è possibile?
tipologia dell'obbligo sottostante ad un rapporto commerciale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading