Discussione: Problemi cin proprietario

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

claudioviareggio
Utente registrato
20/03/2009
09:53:42
Salve a tutti, questo è il mio primo post sul vostro forum e ne approfitto per salutarvi :-).
Avrei bisogno di alcuni consigli e ringrazio anticipatamente quanti vorranno aiutarmi.
Mi scuso se sarà un pò lunghetto, ma devo riepilogare per farvi capire. Dunque, abito in un appartamento situato in un condominio di 16 famiglie, dal Febbraio 1999 , con un contratto "4+4". Ho sempre pagato sia l'affitto che le spese condominiali, oltre ad aver sempre fatto a mie spese tutti i lavori, anche quelli che sarebbero toccati al proprietario, in quanto , quando mi affittò la casa mi disse che "lui non avrebbe voluto saperne di lavori da fare".
Fino a tre anni fa, l'amministratore mi aveva sempre inviato personalmente il "riepilogo dettagliato delle spese a mio carico" , ma da tre anni a questa parte, mi arrivava , da parte del proprietario, il totale che avrei dovuto pagare, senza alcun dettaglio. Alle mie richieste di precise informazioni, non ha mai risposto. Un anno fa gli scrissi che era mio diritto avere il dettaglio delle spese a mio carico , e fino a che non le avessi avute, non avrei pagato il condominio.
Mi fece scrivere dal suo avvocato , a cui risposi le stesse cose, dicendo, che oltretutto, richiedevo una copia del contratto (che il proprietario, dopo avermelo fatto leggere, non mi aveva mai dato), e che lo stesso era stato registrato nell'anno 1999, ma che non era più stata pagata la tassa annuale, col risultato che io non potevo detrarre le "spese di affitto" e che non rientravo mai, per via di quel fatto, nell' "Ise" che mi avrebbe permesso, ad esempio, di avere rimborsi per i libri scolastici dei miei figli, ed altro.

L'avvocato mi rispose mandandomi un foglio in bianco, senza nessuna intestazione, con scritto a penna queste cose : "Spese condominio : scale : XXXX___ascensore:XXXX__ pulizia scale:XXXX...", etc.
Gli risposi che richiedevo, come mio diritto, non un semplice foglio , ma il resoconto su carta intestata dell'amministratore del condominio.
Risposta dell' avvocato in sintesi. "Le spese di condominio che mi venivano richieste dal proprietario, le avrebbe pagate il proprietario stesso e a me non richiedeva più nulla, ma mi avvertiva che , alla prima data di scadenza dei 4 anni, cioè, a Febbraio del 2011, non avrebbe rinnovato il contratto per cui mi richiedeva la casa". Nell'occasione mi inviava fotocopia del pagamento della tassa annuale , da lui pagata il giorno prima, e cioè, solo dopo che gli avevo fatto presente il fatto.

Negli ultimi mesi la ditta dove lavoravo ha perso l'appalto e mi sono ritrovato senza lavoro. Non ho pagato due mesi di affitto e il proprietario mi ha mandato lo sfratto. L'udienza avrebbe dovuto esserci il 30 Marzo prossimo venturo, ma ieri ho saldato il debito, spedendo la cifra con un vaglia intestato al padrone di casa, come di solito faccio per accordi presi all'inizio della locazione tra me e lui (devo dire che mai mi ha spedito una sola ricevuta del pagamento, ocme invece aveva promesso che avrebbe fatto).

In ultimo, come già detto , ho sempre dovuto fare i lavori necessari all'appartamento, compreso l'installazione di una nuova caldaia due anni fa, riparazioni a tubature interne, etc. la casa è piena di umidità e muffa sui muri (ho fatto le foto che ho successivamente fatto autenticare dal Comune) e quando piove, in camera mia e in quella dei miei figli, appaiono macchie di acqua sul soffitto.

Ora , chiedo a voi alcune cose :

Avendo io pagato 13 giorni prima dell'udienza di sfratto la somma a me intimata, devo pagare lo stesso le spese legali e giudiziarie? (lo chiedo perchè in questo forum, a questo link : http://www.overlex.com/leggithread.asp?id=4811 , ho letto di no).

Posso avvalermi in qualche modo del fatto che il proprietario non ha mai fatto la registrazione annualmente senza pagare il rinnovo della tassa , che mi ha causato danni ,non potendo io detrarre alcuna spesa ?

Il mio intento sarebbe solamente quello, avessi qualche arma in mano, di "spaventare" il padrone di casa in modo da venire ad un accordo : io non faccio nulla a te e continuo anche a fare i lavori a mie spese, e te, in cambio, mi rinnovi il contratto nel 2011.


Vi ringrazio e mi scuso per la lunghezza.

Grazie ancora .



Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
27/03/2009 10:20:55
Devi inserire il quesito nella sezione "condominiale" del forum.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
cessione attività e ostacolo da parte del proprietario delle mura
responsabilità per scorretta informazione del proprietario in sede contrattuale
problemi generazionali
problemi con vicinato per strada in comproprietà
problemi condominiali
proprietario negozio mette cartello affittasi prima che sia scaduto il contratto
problemi con la proprietà e la caldaia
servitù di passaggio proprietario del fondo dominante lascia sempre apertura il cancello
problemi di condivisione in appartamento
regolarizzazione 2009 - problemi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading