Discussione: richiesta sostituzione infissi da parte del locatario

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

arcy
Utente registrato
23/11/2019
16:25:41
Buon pomeriggio,

negli ultimi tempi il mio conduttore sta avanzato richieste di sostituzione infissi e finestre poiché in quanto vetusti non consentono un perfetto isolamento termico e acustico e lamentando (ma credo sia soltanto una scusa) che un infisso in particolare in presenza di vento tende ad aprirsi.
Gli infissi, premetto che sono gli stessi esistenti all'atto del contratto di locazione, pertanto vi chiedo se la richiesta è lecita e se sono obbligato ad affrontare una spesa, di non poco conto, solo per migliorare il coefficiente termico e acustico.
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
23/11/2019 21:35:10
Non sei "obbligato" a farlo, a meno che il deterioramento accennato non precluda il normale godimento del bene.

Il contratto e di conseguenza il prezzo del canone, sono stati concordati con questo tipologia di infissi.

Una modifica così costosa potrebbe comportare una variazione del contratto.

Viste le detrazioni in corso, vale comunque la pena di riflettere sulla possibilità di effettuare i lavori.

Anche gli affittuari possono ottenere la detrazione del 65% per il risparmio energetico se sono loro ad affrontare la spesa in oggetto; se la durata del contratto di affitto è ancora abbastanza lunga, potrebbero prendere in considerazione anche questa ipotesi.

Rispondi


arcy

Utente avanzato
43 interventi
24/11/2019 07:52:18
ok grazie
ero quello che immaginavo, purtroppo molto spesso i conduttori fanno orecchie da mercante.....in presenza di aumenti di canoni di locazione.
Volevo chiedere altra questione, premetto che non sono in cedolare secca, da un controllo effettuato risulta che l'adeguamento annuale ISTAT è fermo al 2012, posso chiedere l'adeguamento retroattivo dal 2013 al 2019 e tale aumento può essere cumulativo con il rinnovo del contratto di locazione (aumento canone) in scadenza al 01 luglio 2020?

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
25/11/2019 13:10:58
Non puoi chiedere gli aumenti Istat arretrati.

Se specificato nel contratto puoi pretendere "ogni anno" l'adeguamento (misero).

Alla scadenza del contratto puoi concordare una diversa somma, che potrebbe benissimo essere comprensiva di tutti gli adeguamenti Istat susseguiti negli anni (senza arretrati).

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
innovazione su una parte comune
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
richiesta di decreto ingiuntivo
richiesta copia verbale assemblea
quale spese condominiali a carico del locatore e quali a carico del locatario?
richiesta di rispetto di delibera di due anni fa
deliberano in 2 per sostituzione colonna a 4 appartamenti e pagano in 9
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading