Discussione: Usucapione/Mediazione

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

destrosiol
Utente registrato
04/01/2018
11:23:29
Buongiorno a tutti, ho un problema con un usucapione/mediazione come da oggetto.

Abito in una casa intestata a me e ai miei 3 fratelli (di cui uno deceduto).
Abito in questa casa da solo da più di 20 anni, gli altri fratelli e la famiglia di quello deceduto hanno le proprie abitazioni.
Questa è la casa in cui siamo cresciuti e che per divisioni di eredità è rimasta a me (senza però essere mai andati dal notaio).
Pago regolarmente le tasse anche a nome degli altri.
Ho affidato la pratica ad un avvocato della zona da ormai un pò e mi ha detto che si doveva fare per forza una mediazione e di procurarmi le visure ipo-catastali per verificare che non ci fossero ipoteche sull'immobile.
Gli ho consegnato tale documentazione a metà Novembre.
I miei fratelli, tranne uno con cui non parlo, sosterrebbero la mia pratica
L'avvocato mi ha detto che doveva procedere con la mediazione, o citando in mediazione tutti loro, ma non vedo avanzamenti.
Può scadere la validità delle visure?
Vorrei capire quali strade si possono tentare e cosa dovrebbe fare l'avvocato, in tal modo da poterlo incalzare nel farle.
Grazie in anticipo a chiunque mi voglia dare qualche consiglio e/o delucidazione



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
9989 interventi
05/01/2018 09:06:28
Non è molto chiaro il tuo quesito.

Parrebbe che vorresti che l'immobile, o parte di esso (se solo di uno si tratta) fosse intestato solo a te, con l'assenso degli altri partecipanti.

Non dovresti preoccuparti delle visure, in quanto le hai appena fatte.

Per risolvere il contenzioso con uno o più comproprietari, è prevista la mediazione civile obbligatoria, questa deve essere esperita presso un ufficio di mediazione con l'assistenza di un legale, anche la controparte dovrebbe procurarsi un avvocato.

Il tuo legale saprà sicuramente quali siano le procedure ed i tempi necessari.

Visto che poi, per forza, bisognerà rivolgersi al notaio per le pratiche di passaggi, accatastamenti, ecc. ti consiglio di contattare un notaio della tua zona e chiedere quale sia la procedura migliore per raggiungere il tuo obiettivo, poi ti assisterà nelle pratiche necessarie, che non sono di competenza dell'avvocato.



Rispondi


destrosiol

Utente semplice
1 interventi
05/01/2018 11:44:09
Grazie mille claistron. Allora attenderò che venga fatta questa mediazione civile.
Quindi anche i miei fratelli dovranno essere rappresentati da un avvocato che però deve essere diverso giusto?
Grazie ancora, mi hai rasserenato per quanto riguarda le visure e anche per la pratica in se.

Rispondi


claistron

Staff
9989 interventi
05/01/2018 13:43:49
Esatto, gli avvocati delle parti in mediazione devono essere necessariamente diversi.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading