Condividi su Facebook | Segnala | Errore | Stampa | Zoom
SENTENZA
Frodi informatiche bancarie

Pubblicata da: Avv. Alessandro Palmigiano


Tribunale Palermo
sentenza del 11/06/2011

Si tratta del caso di due clienti di Poste Italiane che avevano un conto on line, dal quale era stato effettuato un bonifico da loro non autorizzato (i clienti peraltro hanno sempre contestato di aver trasmesso i codici a chicchessia). Nella fattispecie il Tribunale ha condannato Poste Italiane a rimborsare i correntisti, non avendo provato la legittimità dell'autorizzazione al bonifico. Tuttavia la decisione è anche interessante perchè viene evidenziato che il sistema di sicurezza di Poste Italiane era inadeguato ai migliori standard tecnologici e pertanto le Poste vengono comunque ritenute responsabili per non avere adottato le misure di sicurezza che all'epoca altri operatori già avevano nei loro sistemi di banca on line.

Ritengo la decisione estremamente utile perchè interviene in un settore, quello delle frodi informatiche, in cui pochi sono i precedenti e pressocchè quasi mai a favore del cliente. Il provvedimento mi pare ben motivato e quindi solido.





Visite:

Siti di interesse per l'argomento: finanza
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading