Condividi su Facebook | Segnala | Errore | Stampa | Zoom
SENTENZA
Causalità della colpa negli incidenti stradali: prevedibilità, evitabilità e comportamento diligente

Pubblicata da: Avv. Valter Marchetti


Corte di cassazione penale
sentenza .9049/09 del 27/02/2009

 

 

Causalità della colpa negli incidenti stradali: prevedibilità, evitabilità e comportamento diligente.

Cassazione Penale Sentenza, Sezione IV, 27/02/2009, n.9049

Anche in un incidente stradale, in ordine al reato colposo, per poter addebitare un evento ad un determinato soggetto è necessario acclarare non solo il   cd  “nesso causale materiale” sussistente tra  l’azione posta in essere dall’agente e l’evento che si è verificato ma, altresì,  occorre verificare la cd  “causalità della colpa” nei confronti della quale denotano un ruolo primario i due elementi della prevedibilità e della evitabilità del fatto. Il giudice deve identificare la norma specifica che si suppone violata, avente natura cautelare e, ai fini dell’addebito, l’organo giudicante dovrà accertare che l’accadimento che si è verificato deve essere proprio tra quelli che la norma di condotta tende ad evitare, realizzandosi così la c.d. “ concretizzazione del rischio”. Inoltre, afferma la Cassazione nella sentenza in esame, si può formalizzare l’addebito solo “ quando il comportamento diligente avrebbe certamente evitato l’esito antigiuridico o anche solo avrebbe determinato apprezzabili, significative probabilità di scongiurare il danno ”.





Visite:

Siti di interesse per l'argomento: circolazione stradale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading