Libretti al portatore, multe salate in vista
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 22/01/2005 Autore Redazione Altri articoli dell'autore


Entro il 31 gennaio 2005, tutti i possessori di libretti bancari al portatore con saldo maggiore di 12.500 euro, dovranno adeguarsi alle norme antiriciclaggio.
Non dovranno adeguarsi invece i titolari di libretti NOMINATIVI (quindi non al portatore).


Il titolare del libretto potrà regolarizzarsi in 4 modi: estinguendo il libretto, divindendo il libretto in piu' titoli di valore minore di 12.500 euro, abbassare il saldo del libretto sotto i 12.500 euro, convertire il libretto in buono ORDINARIO (non al portatore, bensi' nominativo).

In caso di non adeguamento del risparmiatore, Le sanzioni scattano da martedì 1° febbraio, senza alcuna riduzione.
La sanzione scatta su tutti gli importi superiori, anche di un centesimo, a 12.500 euro. Nel calcolo del limite vanno compresi gli interessi annotati sul libretto.
Per i libretti al portatore che violano il tetto massimo di 12.500 euro, scatta la sanzione amministrativa fino al 20% del saldo; oltre 250mila euro la sanzione va dal 20 al 40% del saldo.

Dopo il 1° febbraio chi "scopre" nel cassetto un vecchio libretto di risparmio al portatore con un deposito oltre il tetto antiriciclaggio (12.500), nella memoria difensiva al ministero dell'Economia dovrà dimostrare la propria buona fede.

Sono previste probabili proroghe, ma e' ovviamente consigliabile recarsi in banca e adeguarsi da subito, prima della scadenza del 31 gennaio 2005.


Redazione
www.overlex.com
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento:

» Tutti gli articoli su overlex in tema di

Siti di interesse per l'argomento:





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading