L'utilizzo del bastone, per uso personale, durante una lite non "configura" una circostanza aggravante del reato di "lesioni volontarie"!
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 01/02/2012 Autore Avv. Eugenio Gargiulo Altri articoli dell'autore


Ai fini della configurabilità dell'aggravante prevista per il delitto di lesioni volontarie dall' art. 585 del codice penale, non può qualificarsi come "arma" un bastone solitamente utilizzato dallo stesso aggressore , siccome claudicante.

Lo ha stabilito il Tribunale di Bari , sezione penale, nel valutare la condotta "criminosa" ,perpetrata da un "vecchietto terribile", nei confronti di un suo "coetaneo" con il quale "era venuto alle mani" in seguito ad una accesa discussione, scoppiata per futili motivi "condominiali" .

L'anziano barese, claudicante sin dalla nascita, durante la contesa fisica, si era "aiutato" con il proprio "bastone da passeggio" ,colpendo ripetutamente al corpo l'avversario , e procurandogli diverse ecchimosi.

Il condomino "bastonato" , costituitosi parte civile in giudizio, aveva richiesto al Tribunale il riconoscimento della circostanza aggravante dell'uso di "arma" nella condotta volta a procurare lesioni personali , ma il Tribunale di Bari non ha inteso aderire a tale orientamento di pensiero, condividendo, di contro, la tesi dominante sostenuta dalla giurisprudenza di merito in fattispecie analoghe.

I magistrati baresi hanno quindi affermato che ".deve escludersi che possa ravvisarsi la circostanza aggravante dell'uso di arma nella condotta di colui che si serva di un bastone per percuotere e cagionare lesioni ad altra persona, non potendo tale oggetto rientrare tra gli strumenti atti ad offendere dei quali è vietato il porto senza giustificato motivo in quanto utilizzabile per l'offesa della persona, dovendo ritenersi che la fattispecie descritta dal comma 2 dell' art. 4 l. n. 110/75 si riferisca ai soli strumenti da punta e da taglio di cui al comma 2 dell'art. 45 reg. t.u.l.p.s. (in tal senso vedasi sia Corte appello Roma, 06 novembre 1997, sia Tribunale Spoleto, 21 marzo 1996)

Il Tribunale di Bari ha , poi, precisato in sentenza che " .seppure siano da ritenere armi, ancorché improprie, ex art. 4 l. 110/1975, gli strumenti, sebbene non da punta o da taglio, che, in particolari circostanze di tempo e di luogo, possono essere usati per l'offesa alla persona, al riguardo, tuttavia appare del tutto convincente la tesi, già espressa in giurisprudenza, per la quale sussiste l'aggravante di cui all'art. 585, comma secondo, n. 2, cod. pen. (lesione personale procurata con l'uso di strumenti atti ad offendere) nel caso in cui le lesioni siano procurate con l'uso di un bastone ricavato dalla gamba di un tavolino, né rileva in senso contrario la circostanza che si tratti di uso momentaneo od occasionale dello strumento atto ad offendere, considerato che tale previsione non richiede che l'uso dello strumento offensivo integri anche la contravvenzione di cui all'art. 4 della L. n. 110 del 1975 (così Cass. Pen., sez. V, n. 9388 del 9/2/2006). E si badi che l'aggravante che ci occupa è integrata anche quando sia insussistente il reato di porto di arma o di strumento atto ad offendere (come chiarito nella motivazione di Cass. Pen., sez. IV, n. 8222 del 27/8/1996) ,poiché ciò che conta è che le lesioni siano causate attraverso l'uso di uno strumento atto ad offendere, in un contesto aggressivo" (Cass. Pen., sez. V, 5/10/2000 n. 11872 ed , altresì, in tal senso, si è espresso Tribunale Lucera, 15 maggio 2008).

L'utilizzo di un "bastone improvvisato" e "ricavato per l'occasione" avrebbe, in sintesi, configurato una circostanza aggravante, ma non , come nel caso di specie, l'ausilio nella "lite" del proprio usuale "bastone da passeggio" , finalizzato alla "correzione" del proprio difetto di "deambulazione"!


Avv. Eugenio Gargiulo
Avvocato
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: penale

» Tutti gli articoli su overlex in tema di penale

Siti di interesse per l'argomento: penale





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading