Nullità per vizio di forma
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 17/01/2012 Autore Avv. Fabio Bellia Altri articoli dell'autore


La sentenza di oggi viene ad affrontare il caso di un vizio di forma canonica, si tratta di un caso raro ma che vale la pena di affrontare per la sua peculiarità.

Il caso tratto da un “QUADERNO DELLO STUDIO ROTALE” concerne :”[..]un matrimonio celebrato da una cattolica con un non battezzato davanti al ministro di una comunità acattolica.[…]17(2007)p.93”.

La donna si era allontanata dalla Chiesa Cattolica  ma ciò non aveva integrato un atto formale di abbandono della Chiesa, fatto questo che esime i fedeli dal rispetto della forma canonica per conseguire un matrimonio valido.

La defezione dalla Chiesa per essere valida a norma del diritto deve avvenire con atto formale davanti all’autorità ecclesiastica competente, ma questo non era avvenuto.

Quindi il matrimonio contratto dalla donna era invalido per vizio di forma.


Avv. Fabio Bellia ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: canonico

» Tutti gli articoli su overlex in tema di canonico

Siti di interesse per l'argomento: canonico





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading