Riforma condominiale
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 13/04/2011 Autore Mazzaraco Mariagrazia Altri articoli dell'autore


Il Secondo Testo Unificato del Decreto di Legge AS 71 relativo alla riforma del condominio già oggetto di discussione e di emendamenti da apportarsi in sede di Senato della Repubblica ha introdotto novità che attengono all’opportunità di cedere o dividere parti comuni di un immobile utilizzando la figura giuridica della “sostituzione” da approvarsi in sede assembleare a maggioranza degli intervenuti rappresentanti almeno i 2/3 dei millesimi.

L’istituto giuridico della sostituzione opererà solo qualora sia cessata l’utilità delle parti comuni tanto che l’interesse comune possa, comunque essere perseguito ugualmente, anche se con altre modalità.

 Nell’ipotesi di specie, oltre ai condomini, potranno partecipare anche gli inquilini che, in assemblea,  potranno inoltrare istanza all’amministratore affinchè intervenga con atto di diffida per tutelare le parti comuni.

Particolare attenzione è rivolta al settore sicurezza: si autorizza, su esplicita richiesta, l’amministratore ad accedere presso le unità private qualora si sospetti difettino le condizioni di sicurezza previste ex lege.

Si eleva a 501 millesimi la maggioranza assembleare utile per deliberare il maggior rendimento o le eventuali innovazioni da apportarsi alle parti comuni per migliorarne l’uso.

 E’ ammessa la costruzione di parcheggi sotterranei purchè considerati “pertinenze” rispetto all’abitazione principale; di contro sarà vietato qualsiasi tipo di lavoro presso le singole unità immobiliari che possa arrecare nocumento alle parti comuni anche se previsti da prescritte norme edilizie.


Mazzaraco Mariagrazia ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: condominio

» Tutti gli articoli su overlex in tema di condominio

Siti di interesse per l'argomento: condominio





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading