Permessi e congedi nell’ambito di un determinato rapporto di lavoro
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 17/11/2010 Autore Dott. Gianluigi Melucci Altri articoli dell'autore


permessi e congedi nell’ambito di un determinato rapporto di lavoro

sono permessi retribuiti i seguenti :

  1. donatori di sangue ed emocomponenti hanno diritto di astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuano il prelievo
  2. lavoratore studente ha diritto a permessi giornalieri per sostenere prove di esame presso ogni ordine e grado di scuole
  3. lavoratori disabili mutilati ed invalidi civili con riduzione dell’attitudine lavorativa superiore al 50% possono usufruire di un congedo straordinario per cure non superiore ai 30 giorni ogni anno  previa autorizzazione di un medico di una struttura sanitaria pubblica riconosciuta e sempre che le cure siano connesse all’ infermità invalidante riconosciuta.
  4. lavoratrici gestanti hanno diritto a permessi retribuiti per l’effettuazione di esami prenatali, accertamenti clinici ovvero visite mediche specialistiche nel caso in cui questi debbano essere eseguiti durante l’orario di lavoro.
  5. dirigenti delle rappresentanze sindacali aziendali hanno diritto a permessi retribuiti in misura proporzionata alle dimensioni aziendali
  6. lavoratori chiamati a svolgere funzioni presso gli uffici elettorali hanno diritto ad assentarsi dal lavoro per tutto il periodo corrispondente alle operazioni elettorali
  7. lavoratori che contraggano matrimonio hanno diritto ad un periodo di congedo la cui retribuzione è interamente a carico del datore di lavoro per gli impiegati mentre per gli operai i primi 7 giorni sono a carico dell’ inps che liquida il c.d. assegno per congedo matrimoniale
  8. lavoratori appartenenti alle associazioni di volontariato di protezione civile iscritte negli appositi registri ed albi regionali hanno diritto a permessi retribuiti :   in caso di svolgimento di attività di soccorso ed assistenza per un periodo non  superiore  ai 30 giorni fino ad un massimo di 90 giorni l’anno ( in occasione di catastrofi ) oppure non superiore a 60 giorni fino ad un massimo di 180 giorni l’anno ( in occasione di stato di emergenza nazionale) ;  in caso di svolgimento di attività di simulazione di emergenza e formazione teorico- pratica per un periodo non superiore a 10 giorni fino ad un massimo di 30 giorni l’anno.

sono permessi non retribuiti i seguenti :

  1. dirigenti delle rappresentanze sindacali aziendali hanno diritto a non meno di 8 giorni annui di permesso non retribuito per convegni, congressi ed iniziative sindacali
  2. ogni lavoratore ha diritto a permessi non retribuiti per adempiere ai doveri civici
  3. i lavoratori tossicodipendenti  assunti a tempo indeterminato  e sottoposti ad un trattamento riabilitativo  hanno diritto ad un periodo di aspettativa non retributiva per tutta la durata della terapia ma non superiore ai 3 anni
  4. i lavoratori chiamati a funzioni pubbliche elettive hanno diritto, secondo i dettami dell’ art.51 3° comma costituzione  , di disporre del tempo necessario al loro adempimento e di conservare il proprio posto di lavoro.

I lavoratori con handicap hanno diritto a 2 ore di permesso giornaliero retribuito oppure, alternativamente, a 3 giorni di permesso mensile , fruibili anche in maniera continuativa a condizione che la persona con handicap in situazione di gravità non sia ricoverata a tempo pieno in strutture sanitarie specifiche.

I lavoratori possono usufruire di speciali permessi retribuiti pari a 3 giorni complessivi all’ anno in caso di eventi particolari.

I lavoratori hanno diritto ad un periodo di congedo non retribuito per gravi e documentati motivi familiari , per la durata massima di 2 anni in tutta la vita lavorativa fruibile in maniera frazionata oppure continuativa.

Inoltre i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, con una anzianità di servizio presso la stessa azienda oppure presso la stessa p.a. di almeno 5 anni possono chiedere al proprio datore di lavoro la fruibilità di un congedo per finalita’ formative da utilizzare in maniera continuativa oppure frazionata per un periodo di tempo non superiore ad 11 mesi nell’arco dell’intera vita lavorativa.


Dott. Gianluigi Melucci ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: lavoro

» Tutti gli articoli su overlex in tema di lavoro

Siti di interesse per l'argomento: lavoro





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading