Nullità matrimoniale: la prova nella sentenza rotale
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 18/03/2010 Autore Avv. Fabio Bellia Altri articoli dell'autore


Con questa rubrica ritengo opportuno inserire una descrizione del sistema probatorio delle cause di matrimonio secondo la giurisprudenza rotale.

Si tratta di una sentenza per negazione di indissolubilità, e per negazione del carattere sacramentale del matrimonio canonico tra due battezzati.

“Probativo autem exclusionis boni sacramenti, seu matrimonii indissolubilitatis, positivo actu peractae, directe exorditur e confessione extraiudiciali ipsius excludentis, seu simulantis, tempore non suspectu manifestata alteri parti necton testibus fide dignis vel autentico aliquo documento privato impressa, hoc est ante nuptias vel brevi post earum celebrationem , quando nempe de causa nullitatis introducendo nondum cogibant partes neque aliae suberant rationes veritatem occultandi aut falsum profendi (c.f.vol.,XCI, coram R.P.D.Stankiewicz, 15 dicembre 1999, pag.794)”.

La prova nella sentenza rotale per il giudizio di nullità del matrimonio matrimonio canonico si basa su elementi comuni alle sentenze di diritto statuale, tuttavia l’analisi del giudice gode di una discrezionalità più grande e di un più ampia visione delle cose.


Avv. Fabio Bellia ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: canonico

» Tutti gli articoli su overlex in tema di canonico

Siti di interesse per l'argomento: canonico





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading