Anticipo dei trattamenti di ammortizzatori sociali per favorire l’autoimprenditorialità
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 07/03/2010 Autore Rag. Angelo Saitta Altri articoli dell'autore


Pubblicato il Decreto in GU n. 46 del 25 febbraio 2010.

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 46 del 25 febbraio 2010, il Decreto Interministeriale del 18 dicembre 2009 relativo alla "Corresponsione anticipata dei trattamenti di ammortizzatori sociali per l’autoimprenditorialità".

Decreto Interministeriale

Al via le attività imprenditoriali  per i lavoratori che godono di ammortizzatori sociali: è infatti operativo il  Decreto che eroga  incentivi per i lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali in deroga o sospesi e per i percettori di Cassa Integrazione che intendono avviare un’attività di lavoro autonomo.  Il Ministero del Lavoro di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il decreto n. 49409 del 18.12.2009 con il quale sono stati previsti  incentivi al fine di avviare un’attività di lavoro autonomo, un’attività autoimprenditoriale o una micro-impresa o per associarsi in cooperativa per i lavoratori che sono destinatari di ammortizzatori sociali in deroga o sospesi e per coloro che si trovano in  cassa integrazione ordinaria e straordinaria.

I lavoratori che intendano usufruire di questo incentivo, devono presentare all’ Inps, entro i termini di fruizione del trattamento di sostegno al reddito,  la domanda con  la specificazione  dell’attività da intraprendere, su apposito modulo predisposto dall’ Istituto stesso. Per i lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali in deroga o sospesi il beneficio consiste nella liquidazione del trattamento di sostegno del reddito, ammortizzatore sociale in deroga o indennità di disoccupazione, per un numero di mensilità pari a quelle autorizzate e non ancora percepite e viene erogato dall’INPS.

Mentre per i lavoratori che percepiscono il trattamento di cassa integrazione ordinaria e straordinaria, il diritto alla prestazione spetta in tutti i casi di integrazione salariale, ordinaria e straordinaria, sia in caso di sospensione che in caso di riduzione di orario o rotazione e  nei casi di lavoratori destinatari del contratto di solidarietà. I lavoratori che intendano usufruire degli incentivi  debbono presentare domanda all’INPS, l’Istituto provvederà ad erogare il 25% dell’incentivo, interrompendo quindi l’erogazione del trattamento ed il restante 75% sarà liquidato solo a seguito della presentazione della documentazione che attesti l’assunzione di iniziative finalizzate allo svolgimento del lavoro autonomo, dell’attività autoimprenditoriale, di una micro-impresa o dell’associazione in cooperativa. 

Nel caso di associazione in cooperativa, se il lavoratore instaurerà un rapporto di lavoro subordinato, l’incentivo spetterà alla cooperativa o dovrà essere conferito dal lavoratore al capitale sociale della cooperativa.


Rag. Angelo Saitta
Consulente del Lavoro

angelosaitta.tk/
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: lavoro

» Tutti gli articoli su overlex in tema di lavoro

Siti di interesse per l'argomento: lavoro





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading