Revoca della patente di guida: Codice della Strada – D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 04/06/2007 Autore Avv. Alessandro Amaolo Altri articoli dell'autore


Il codice della strada con l'articolo 219 disciplina la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida.

La revoca è un atto definitivo che viene adottato dai competenti uffici del Dipartimento per i trasporti terrestri quando il titolare non sia in possesso, con carattere permanente, dei requisiti fisici e psichici prescritti e quando il titolare, sottoposto alla revisione ai sensi dell'art. 128, risulti non più idoneo. In questi casi, però, non può essere considerata una misura accessoria la revoca della patente di guida disposta dal competente ufficio del Dipartimento per i Trasporti Terrestri ex artt. 130 e 219 c.1 C.D.S. dal momento che, in tali situazioni, il provvedimento consegue alla perdita dei requisiti psico-fisici richiesti per la titolarità del documento. Invece, negli altri casi, ai sensi dell'articolo 219 comma 2° C.D.S. la revoca della patente costituisce sanzione accessoria e l'organo, l'ufficio o comando, che accerta l'esistenza di una delle condizioni per le quali la legge la prevede, deve darne, entro i 5 giorni successivi, comunicazione al prefetto del luogo della commessa violazione.

A questo punto, il prefetto, dopo avere accertato le condizioni predette, emette l'ordinanza 1 di revoca e di consegna immediata della patente alla prefettura territorialmente competente, anche mediante l'organo di Polizia incaricato. Successivamente, l'ordinanza di revoca della patente di guida viene comunicata al competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri.

Altra autonoma ipotesi di revoca, prevista nella lettera c) dell'articolo 130 C .D.S., si verifica quando il titolare abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con un'altra rilasciata da uno Stato estero.

Il comma 3-bis dell'articolo 219 C .D.S. specifica che il destinatario del provvedimento di revoca non può conseguire una nuova patente se non dopo che sia trascorso almeno un anno dal momento in cui è divenuto definitivo il provvedimento.

La sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida si verifica anche nell'ipotesi prevista nel 6° comma dell'articolo 218 C .D.S. Pertanto, chiunque, durante il periodo di sospensione della validità della patente, circola abusivamente è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria e con la revoca della patente.

Nelle ipotesi di revoca di cui alle lettere b) e c) dell'articolo 130, 1° comma, C.D.S. si ammette il ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Di conseguenza, se il ricorso viene accolto, la patente è restituita all'interessato.

Di recente, è stato introdotto, all'interno del C.D.S., l'articolo 130bis che prevede un'autonoma e specifica ipotesi di revoca della patente di guida. La nuova norma rappresenta un intervento di particolare rigore che, conformemente all'obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime per incidenti stradali entro il 2010, ha lo scopo di favorire un'azione di prevenzione da parte delle Forze di Polizia più efficace e mirata a ridurre sensibilmente il numero dei sinistri stradali e soprattutto dei feriti e dei morti.

In base al sopraccitato articolo 130bis, introdotto nel codice dall'art. 5bis, comma 1°, lett. a del D.L. 30 giugno 2005 n. 115, (convertito con modif. nella L. 17 agosto 2005, n. 168) la patente di guida è revocata, altresì, ai sensi e con gli effetti di cui all'articolo 130, comma 1, lettera a), nel caso in cui il titolare sia incorso nella violazione di una delle norme di comportamento indicate o richiamate nel titolo V (Codice della Strada), provocando la morte di altre persone, qualora la citata violazione sia stata commessa in stato di ubriachezza, e qualora dall'accertamento di cui ai commi 4 o 5 dell'articolo 186 risulti un valore corrispondente ad un tasso alcoolemico pari o superiore al doppio del valore indicato al comma 9 del medesimo articolo, ai sensi dell'articolo 92 del codice penale, ovvero sotto l'azione di sostanze stupefacenti, ai sensi dell'articolo 93 del codice penale.

Con la circolare N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 del 7 settembre 2005, il Ministero dell'Interno ha chiarito che il provvedimento di revoca, contrariamente ai principi generali, è posto in essere dal giudice con la sentenza di condanna e che tra la violazione dello stato di ubriachezza/alterazione e la morte di una o più persone deve necessariamente intercorrere uno stretto nesso teleologico.

Altri casi previsti dal Codice della Strada in cui viene disposta la revoca della patente di guida ci vengono forniti dagli articoli 9-bis e 9-ter. Nell'articolo 9-bis il legislatore ha imposto di revocare la patente ogni qual volta dallo svolgimento delle competizioni non autorizzate in velocità siano derivate lesioni personali gravi o gravissime oppure la morte di una o più persone. Inoltre, alla pari, nell'articolo 9-ter, 3° comma, (Divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore) il legislatore ha disposto la revoca della patente di guida se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. In questi ultimi due casi la revoca della patente è una vera e propria sanzione accessoria che viene prevista quale conseguenza della violazione di una disposizione “comportamentale” del C.D.S.

La giurisprudenza è ormai concorde nel devolvere alla giurisdizione amministrativa la conoscenza delle questioni relative alla legittimità del provvedimento di revoca.

In tema di revoca della patente di guida, il Consiglio di Stato, sezione sesta, nella decisione del 10 maggio 2007 n. 2230 ha confermato e ribadito, in via ulteriore, un importante principio di diritto. Infatti, con tale sentenza si è stabilito che è illegittima la revoca della patente di guida per coloro i quali siano stati sottoposti a misure di prevenzione, poiché la norma giustificativa di tale revoca è stata dichiarata incostituzionale. Infatti, il presupposto che aveva legittimato la revoca della patente, ai sensi dell'articolo 120 del codice della strada, ovvero l'applicazione di misure di prevenzione è venuto meno a seguito della sentenza 23 n. 251 del 17 luglio 2001 della Corte Costituzionale. I giudici della Corte, attraverso un'interpretazione più in linea con i principi costituzionali e con il mutato assetto delle concezioni sociali dominanti, hanno dichiarato incostituzionale l'art. 120, comma 1°, del C.D.S. (D.Lgs. 30 aprile 1992, n.285) in relazione all'articolo 130, comma 1° lett. b) del medesimo codice, nella parte in cui prevede la revoca automatica della patente nei confronti di coloro che sono stati sottoposti a misure di prevenzione.


Schema esemplificativo di una lettera di trasmissione di un verbale di contestazione da cui consegue anche la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida e del fermo amministrativo del veicolo

COMUNE DI….

CORPO DI POLIZIA LOCALE

Via……………….

Protocollo n……………….. Luogo e data

Oggetto: lettera di trasmissione del verbale n….registro verbali n……..redatto a carico del Sig……………nato a ……..... il ……………e residente a…………via……….n….. per violazione dell'articolo 218, comma 6, del Codice della Strada.

Si trasmette in allegato il verbale, indicato in oggetto, redatto ai sensi dell'articolo 218, comma 6°, Codice della Strada al Signor…………….nato a……………………... il…………. e residente in……………..via……………………..n……….. per il seguente motivo: alla guida del veicolo…………(indicare i dati) targato….., circolava abusivamente malgrado gli fosse già stata applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per violazione dell'articolo………….(indicare l'articolo) C.D.S. Sul luogo e nell'immediatezza del fatto, noi agenti accertatori, abbiamo constatato che la patente di guida in oggetto non era stata ancora riconsegnata al titolare.

Pertanto, con la presente si informa che il documento di circolazione (carta di circolazione) è stato ritirato e trattenuto presso l'ufficio dei verbalizzanti per essere, poi, trasmesso al Dipartimento dei Trasporti Terrestri di….

L'infrazione è stata contestata immediatamente sul posto in data…..alle ore…., località…….con verbale n….reg. verb…. del…………. che qui si allega in copia.

I verbalizzanti

………………

……………...

Allegati:

copia verbale n…………reg. verb. N……..

nota bene: Il verbale di contestazione deve essere trasmesso al Prefetto territorialmente competente entro e non oltre cinque giorni dall'accertamento della violazione.

Avv. Alessandro Amaolo
www.avvocatoamaolo.com


1 L'ordinanza prefettizia viene emanata con procedura de plano e, quindi, inaudita altera parte.

2La Corte Costituzionale , con la sentenza 15 luglio 2003, n. 239 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2003, n. 29), ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del combinato disposto degli articoli 120, comma 2, e 130, comma 1, lett. b), del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, nella parte in cui prevedono la revoca della patente nei confronti delle persone condannate a pena detentiva non inferiore a tre anni, quando l'utilizzazione del documento di guida possa agevolare la commissione di reati della stessa natura.

3La Corte Costituzionale , con sentenza 18 ottobre 2000, n. 427 (Gazzetta Ufficiale 25 ottobre 2000, n. 44), ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del combinato disposto degli articoli 120, comma 1, e 130, comma 1, lett. b), del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, nella parte in cui prevede la revoca della patente di guida nei confronti di coloro che sono sottoposti alla misura di cui all'articolo 2 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 (foglio di via obbligatorio).


Avv. Alessandro Amaolo
Avvocato

www.avvocatoamaolo.com
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: circolazione stradale

» Tutti gli articoli su overlex in tema di circolazione stradale

Siti di interesse per l'argomento: circolazione stradale





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading