Sanzioni ai docenti: non necessaria l'affisione del codice disciplinare
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 11/02/2007 Autore Avv. José Sorrento Altri articoli dell'autore


Amministrazione scolastica : non è necessaria l'affissione del codice disciplinare per sanzionare il personale docente .

La Suprema Corte di Cassazione, sezione lavoro, con decisione pubblicata il 27 novembre 2006, ha ribadito il proprio orientamento in tema di affissione del codice disciplinare nel pubblico impiego privatizzato, affermando che, qualora le sanzioni e delle relative conseguenze siano previste in norme aventi forza di legge - in particolare, per l'amministrazione scolastica, il capo IV, sezione V, del decreto legislativo n.297 del 1994 recante le sanzioni disciplinari , le diverse fattispecie di illecito, sebbene con clausole generali, nonché il relativo procedimento – tale previsione normativa garantisce, attraverso la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, la conoscenza da parte della generalità, rendendo inutile la ulteriore previsione delle medesime nel codice disciplinare e la relativa affissione. Nella fattispecie esaminata, la S.C. ha confermato la decisione di merito attinente alla controversia in cui un insegnante, lamentando la mancata affissione del codice disciplinare, aveva dedotto la nullità del richiamo scritto irrogato dall'amministrazione scolastica per aver abbandonato la sorveglianza di una classe senza tempestiva espressione dell'adesione alla partecipazione ad un'assemblea sindacale.

Il fatto

Con ricorso al Giudice del Lavoro di Termoli, un docente esponeva di aver ricevuto dal preside un richiamo scritto, in quanto aveva lasciato la classe priva di sorveglianza per partecipare ad una assemblea sindacale, senza aver manifestato preventivamente l' adesione alla medesima e perciò senza aver dato modo alla scuola di avvertire le famigli degli alunni.

L'insegnante contestava la sanzione, ritenendola illegittima per mancata affissione del codice disciplinare ai sensi e per gli effetti dell'art.7 legge 20 maggio 1970, n. 300 ( cosiddetto Statuto dei lavoratori) e chiedeva che fosse dichiarato, pertanto, la nullità del provvedimento disciplinare.

In prime cure, la domanda era accolta, ma la Corte di Appello di Campobasso su ricorso della amministrazione scolastica riteneva, invece, legittima la sanzione, inflitta non già ai sensi di una contrattazione collettiva, vale a dire ai sensi dell'art. 7 dello Statuto dei lavoratori, bensì ai sensi e per gli effetti del testo unico sulla legislazione scolastica approvato con il decreto legislativo n.297 del 1994, ove non è prevista l'affissione del codice disciplinare. L'insegnante, soccombente in appello, si è rivolta alla Corte di Cassazione che ha confermato la sentenza di secondo grado, ritenendo infondata la doglianza del docente.

I motivi dell'infondatezza delle doglianze allegate dal ricorrente

Secondo la Corte di legittimità anche per la generalità dei pubblici dipendenti è applicabile l'art.7 della legge n.300/1970, richiamato dall'art. 55, comma 2, d.lgs. n. 29/1993 vigente all'epoca dei fatti, tuttavia, per quanto concerne i docenti,sia a tempo indeterminato sia quelli a tempo determinato, il t.u. n. 297/1994 non si limita ad enumerare le sanzioni, ma distingue anche le diverse fattispecie di illecito disciplinare e ne disciplina il relativo procedimento. In particolare l'avvertimento scritto ( la sanzione irrogata al docente), consistente nel richiamo ai propri doveri ( e tra questi sicuramente rientra l'obbligo di vigilanza e di sorveglianza degli alunni), è previsto dall'art.492, terzo comma, del citato testo unico, è viene inflitto dal dirigente scolastico.

Sicché, la conoscibilità delle comminatorie e delle relative conseguenze, è dunque, garantita al personale insegnante dal fatto che esse sono contenute in norme di legge ufficialmente pubblicate nella Gazzetta Ufficiale dello Stato, senza che sia necessario una ulteriore affissione nei locali scolastici.


Avv. José Sorrento
Avvocato
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: scuola e università

» Tutti gli articoli su overlex in tema di scuola e università

Siti di interesse per l'argomento: scuola e università





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading