logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading


A cura dell' avv. Luigi Viola

-SCHEMA dell'ATTO DI CITAZIONE IN FAVORE DI TIZIO:

 

 

TRIBUNALE DI (Y)

Sezione Civile

 

 

ATTO DI CITAZIONE

 

 

 

 

In favore di…………………, nella loro qualità di genitori di Tizio, residenti in……., via………., n………., c.f. ……………., elettivamente domiciliati presso lo studio legale dell'avv…………, via………., che li rappresenta e difende in virtù di mandato posto a margine (da inserire a cura dell'avv.!) del presente atto

CONTRO

 

Il sig. Caio, nato a………, e residente in……………….

 

OGGETTO: risarcimento danno non patrimoniale

 

FATTO

1)Il giorno………, Tizio, figlio degli odierni attori…………………., percorrendo alle ore…….., del giorno…………,la via X, della città Y, veniva investito dal convenuto sig. Caio;

2)Tizio moriva immediatamente, a causa dell'urto violentissimo con l'automobile…………………, guidata dal sig. Caio;

3)Dalla dinamica dell'incidente, confermata anche dai Carabinieri della sez. di…………, nonché spiegata nel verbale……………, risultava che Caio, alla guida della sua automobile, non rispettava né il limite di velocità né il segnale stradale di Stop;

4)Il medico legale successivamente, in ospedale, confermava la morte immediata del giovane Tizio, causata dall'urto particolarmente violento con l'automobile guidata dal sig. Caio.

5)In data……….,Caio veniva condannato in sede penale dal Tribunale con sentenza n………./……, confermata dalla Corte di Appello il…………..

 

DIRITTO

 

Dai fatti esposti in narrativa, risulta di tutta evidenza come la responsabilità della morte del giovane Tizio sia pienamente imputabile al sig. Caio, essendone presenti tutti gli elementi strutturali necessari alla sua configurazione giuridica: elemento psicologico (dolo o colpa), nesso eziologico, danno ingiusto, ex artt. 2043 e 2059 c.c.

Si precisa, altresì, che sussiste un danno da morte immediata (danno tanatologico), poiché gli odierni attori (genitori del giovane Tizio) risultano pregiudicati nel loro diritto di famiglia, costituzionalmente tutelato ex artt. 29-30-31 Cost., potendone vantare legittimamente (e giustamente!) un diritto al risarcimento del danno non patrimoniale, ex art. 2059 c.c.

Tanto premesso, il sottoscritto avv……….., nella predetta qualità

 

CITA

 

Caio, nato il………….., a………………, e residente in……………, via……..n………, a comparire dinanzi al Tribunale ordinario di (Y) sez . civile, in persona del giudice designando, per l'udienza del………..ore………., per ivi sentire ed accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

 

Voglia l'on.le Tribunale, disattese le avverse istanze ed eccezioni, accogliere la domanda e per l'effetto:

1)condannare Caio, a titolo di risarcimento dei danni morali, in favore degli istanti, al pagamento della somma di Euro………………….., o la minore o maggiore somma che risulterà in corso di causa;

2)condannare Caio, a titolo di risarcimento di danno tanatologico, in favore degli istanti, al pagamento di Euro………………….(secondo Trib. Foggia, Giud. Armone, 28/06/2002, non può essere inferiore al grado più alto di invalidità relativa alle tabelle sul danno biologico), o la minore o maggiore somma che risulterà in corso di causa;

3)con vittoria di spese, diritti ed onorari di causa e clausola esecutiva.

Si avverte il convenuto che può costituirsi venti giorni prima dell'udienza indicata a norma dell'art. 166 c.p.c. e che in mancanza la costituzione tardiva implica le decadenze di cui all'art. 167 c.p.c.

 

Si produce:

-copia verbale accertamento, reso dai Carabinieri in data………, n………..;

-documento redatto dal medico legale………., dell'ospedale di…………….., in data………….

-copia sentenza penale del Tribunale di (Y);

-copia sentenza penale della Corte di Appello di………….

 

Si dichiara ai sensi dell'art. 9, comma 5, della legge 23/12/1999, n. 488, che il valore della causa 腅…………..

 

Luogo e data…………….

 

Avv. ……